Centro CSP utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione acconsenti l' utilizzo dei cookie.

Martedì 16 August 2022
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Granzia Giovani 2021

garanzia giovani

Garanzia Giovani 2021: cos’è, come funziona, come fare domanda

Cos’è la Garanzia Giovani, come funziona, a chi è rivolta, come fare domanda e tutte le informazioni utili

6 Luglio 2021, 09:00

 

Indice:

 

Hai meno di 30 anni, non lavori e non sei impegnato in percorsi scolastici o formativi? Garanzia Giovani mette a tua disposizione iniziative, servizi e finanziamenti per trovare lavoro.

Il piano europeo per favorire l’occupazione giovanile prosegue anche nel 2021. L’Italia continua pertanto a portare avanti iniziative per incentivare l’inserimento lavorativo di ragazzi fino a 29 anni di età.

In questa utile guida ti diamo tutte le informazioni sulla Nuova Garanzia Giovani, come funziona, a chi è rivolta, quali sono le iniziative attivate nel nostro Paese e come partecipare.

 

COS’E’ LA GARANZIA GIOVANI?

E’ un programma di iniziative finalizzate a migliorare l’occupabilità dei ragazzi under 30 che non sono impegnati in attività di studio o lavoro, ideato dall’Unione Europea.

La Youth Guarantee, infatti, è il piano europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile varato dall’UE. Comprende una serie di provvedimenti legislativi promossi a livello europeo, che coinvolgono vari Paesi aderenti e hanno lo scopo di offrire valide opportunità lavorative e/o formative ai giovani.

In pratica l’Unione Europea ha stanziato dei finanziamenti per gli Stati con tassi di disoccupazione superiori al 25%, tra cui rientra anche l’Italia. Questi soldi devono essere investiti da ogni Paese in attività di formazione, politiche attive di orientamento, sostegno e aiuti per l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Lo scopo è far sì che possano trovare un posto di lavoro o un percorso formativo entro pochi mesi.

MISURE PREVISTE

Il Consiglio dell’UE ha fornito le linee guida per l’attivazione, da parte degli Stati membri, delle misure previste dal piano Youth Guarantee. In base a quanto stabilito dal provvedimento, l’Italia, che ha avviato il programma GG nazionale nel 2014, deve riuscire a garantire ai giovani una offerta di lavoro qualitativamente valida o una assunzione con apprendistato o un tirocinio oppure un percorso formativoentro 4 mesi dall’inizio dello stato di disoccupazione o dal termine del percorso di studi formale.

A partire dal 2018, il programma nazionale Garanzia Giovani prevede anche l’attivazione di azioni per favorire l’alternanza scuola lavoro, programmi di responsabilità sociale d’impresa, la certificazione delle competenze, la conoscenza e l’innovazione digitale, lo scambio di know how e buone prassi, e iniziative di promozione e comunicazione. Comprende, inoltre, la rilevazione dei fabbisogni delle figure professionali richieste dalle aziende e dalle realtà produttive.

 

GARANZIA GIOVANI RAFFORZATA (2021)

La prima fase del programma, avviata con la Raccomandazione europea del 22 aprile 2013, si è conclusa a fine aprile 2016. L’Unione Europea ha, poi, stanziato nuove risorse economiche per portare avanti il piano europeo per l’inserimento lavorativo dei giovani fino al 2020 e lo ha nuovamente rifinanziato per i prossimi anni. Con la Raccomandazione europea del 30 ottobre 2020, infatti, che sostituisce quella del 23 aprile 2013, i Paesi europei coinvolti nell’attuazione del programma, tra cui l’Italia, si sono impegnati ad attuare la c.d. Garanzia Giovani rafforzata a partire dal 2021.

In sostanza, per effetto della crisi causata dalla pandemia da covid-19, il tasso di disoccupazione giovanile è tornato a crescere in maniera drastica, rendendo necessarie misure più incisive ed efficaci per favorire l’occupazione dei giovani under 30. Per questo è stato stanziato un significativo finanziamento UE nell’ambito del programma NextGenerationEU, uno strumento temporaneo per sostenere riforme e investimenti dei Paesi UE che aiutino a riparare i danni economici e sociali causati dall’emergenza coronavirus, e a rilanciare l’economia, e del bilancio a lungo termine dell’UE.

Grazie al rifinanziamento di Garanzia Giovani, il Governo italiano ha dunque la possibilità di portare avanti le attività legate al piano per contrastare la disoccupazione giovanile fino alla scadenza del ciclo di programmazione dei fondi europei. Il rilancio dell’iniziativa prevede anche un miglioramento della strategia complessiva di attuazione della stessa, con la correzione di problematiche emerse grazie al monitoraggio delle attività portate avanti negli scorsi anni.

Il programma, infatti, ha ripreso vigore, tanto che, stando ai dati rilevati dall’Anpal, a fine maggio risultavano ben 1.683.399 Neet registrati alla Garanzia Giovani, con un incremento di 9.592 unità rispetto al mese precedente e un tasso di inserimento lavorativo del 62,8%, cioè oltre la metà dei giovani che hanno concluso interventi di politica attiva hanno trovato un lavoro. Di questi, il 53,6% è stato assunto a tempo indeterminato.

A CHI E’ RIVOLTA GARANZIA GIOVANI?

I destinatari della Garanzia Giovani sono i cosiddetti NEET (Not in Education, Employment or Training), ossia ragazzi e ragazze che non lavorano, non studiano e non si formano. Per usufruire delle misure previste dal programma devono avere effettuato l’iscrizione allo stesso, che è gratuita. Per iscriversi devono avere una età compresa tra i 15 e i 29 anni, essere cittadini comunitari o stranieri extra UE, regolarmente soggiornanti, e risiedere in Italia.

GARANZIA GIOVANI: COME FUNZIONA?

Ogni singola Regione italiana ha il compito di attuare il piano Garanzia Giovani, ossia di organizzare, coordinare e gestire le iniziative previste a livello nazionale, servendosi delle strutture locali, ovvero Centri per l’impiego ed enti privati accreditati. All’interno di ogni ente accreditato c’è uno sportello informativo dedicato al programma. Questi sportelli svolgono tutte le attività di accoglienza, orientamento e individuazione delle necessità e potenzialità dei giovani, per individuare il percorso più in linea con le loro attitudini ed esperienze professionali.

All’interno del Programma Garanzia Giovani ciascun individuo può effettuare una o più registrazioni/prese in carico e può ricevere più di un aiuto. Quindi ciascun giovane, iscrivendosi, può usufruire di più misure di politica attiva.

GARANZIA GIOVANI 2021: TUTTI I SERVIZI DISPONIBILI

Gli iscritti a Garanzia Giovani 2021 possono usufruire, in modo assolutamente gratuito, di diversi servizi. Le misure previste sono le seguenti:

1) ACCOGLIENZA

I giovani possono rivolgersi ad appositi sportelli, designati da ciascuna Regione, per ottenere tutte le informazioni sul programma, essere seguiti per realizzare la registrazione online (se non l’hanno ancora fatta), conoscere le opportunità di lavoro e gli eventuali corsi di formazioni disponibili, e sapere come avviare un’impresa o come fare il servizio civile.

2) ORIENTAMENTO

Presso ciascuno sportello, i giovani hanno la possibilità di orientarsi, realizzando un colloquio individuale con un Operatore. Quest’ultimo, sulla base delle esigenze di ciascun giovane, concorda un percorso personalizzato, che può consistere nel proseguimento degli studi, nello svolgimento di un tirocinio, in una esperienza lavorativa o nell’avvio di un’attività imprenditoriale in proprio.

3) FORMAZIONE

Gli iscritti a Garanzia Giovani possono seguire anche dei percorsi formativi. Il programma prevede due tipi di corsi di formazione, così articolati:
– percorsi di formazione orientati all’inserimento lavorativo (corsi individuali o collettivi per imparare una professione, con durata tra 50 e 200 ore);
– corsi finalizzati al reinserimento nel sistema di istruzione, rivolti a chi ha un’età inferiore ai 19 anni ed è privo di qualifica o diploma.

4) ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO

Gli Operatori dei soggetti accreditati / autorizzati ai servizi al lavoro sul territorio regionale aiutano in modo pratico ogni giovane che è alla ricerca di un impiego. Come? Individuando le offerte di lavoro più adatte e seguendo il giovane nella fase di candidatura, selezione, colloquio fino all’inserimento lavorativo.

5) APPRENDISTATO

Tra le misure previste dal piano GG c’è l’assunzione degli iscritti  attraverso il contratto di apprendistato. Questa tipologia di inserimento può essere applicata ai giovani di età tra i 15 e i 29 anni, in base ai 3 tipi di apprendistato attivabili, ovvero:

  • Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale;
  • Apprendistato professionalizzante o Contratto di mestiere;
  • Apprendistato per l’Alta formazione e la Ricerca.

La durata minima del periodo di formazione in Apprendistato è di 6 mesi.

6) TIROCINI

Ai candidati che aderiscono alla Garanzia Giovani possono essere proposti dei tirocini, della durata di 6 mesi (12 mesi nel caso di disabili o svantaggiati). Gli stage possono svolgersi anche all’estero, in mobilità geografica nazionale e transnazionale. Ai tirocinanti viene riconosciuta un’indennità mensile di 500 euro e comunque non superiore a 3.000 euro in tutto il periodo. Se lo stage viene svolto ad di fuori del proprio territorio è previsto anche un voucher di importo variabile aggiuntivo. Se gli stagisti vengono poi assunti con un rapporto di lavoro subordinato entro 60 giorni dalla conclusione dello stage, l’azienda riceve un incentivo economico.

7) SERVIZIO CIVILE

Nell’ambito del Servizio Civile Nazionale Volontario, vengono attivati appositi bandi per selezionare Volontari da impiegare per progetti relativi al programma Garanzia Giovani, lavorando in enti che svolgono progetti di solidarietà, cooperazione e assistenza. Il periodo di volontariato dura 12 mesi ed è retribuito con uno stipendio di 433,80 euro. Possono partecipare i ragazzi iscritti al PON IOG (Programma Iniziativa Occupazione Giovani / Garanzia Giovani), che hanno sottoscritto il Patto di Servizio con il Centro per l’Impiego e / o il servizio competente, per essere presi in carico.

8) SOSTEGNO ALL’AUTOIMPRENDITORIALITA’

I giovani che vogliono diventare imprenditori avviando una attività in proprio possono ottenere una assistenza personalizzata in tutte le fasi dell’avvio di impresa, dallo startup all’accesso agli strumenti di credito e microcredito, alla fruizione degli incentivi. Vengono inseriti, infatti, in un percorso mirato caratterizzato da una fase di formazione specialistica e di affiancamento consulenziale, e da una fase di tutoraggio per la gestione amministrativa, legale e finanziaria per accedere agli strumenti finanziari disponibili.

Tra questi ultimi c’è SELFIEmployment, il fondo gestito da Invitalia che finanzia, con prestiti a tasso zero di importo fino a 50.000 euro, l’avvio di impresa da parte dei NEET, secondo quanto previsto dall’apposito Avviso del Ministero del Lavoro.

9) MOBILITA’ PROFESSIONALE

Il programma Garanzia Giovani incoraggia la mobilità dei lavoratori sia in Italia che negli altri Paesi dell’Unione Europea. Per questo mette a disposizione degli iscritti che desiderano fare un’esperienza di lavoro all’estero o in un’altra Regione un voucher che copre i costi di viaggio e alloggio per un periodo di 6 mesi. Gli interessati possono rivolgersi ai Centri per l’impiego, che forniscono tutte le informazioni utili all’avvio dell’esperienza, in collaborazione con la Rete EURES per la mobilità all’estero.

10) FORMAZIONE A DISTANZA

Chi ha aderito a Garanzia Giovani può accedere anche a corsi di formazione a distanza, online, erogati attraverso la sezione riservata all’e – learning di Cliclavoro, il portale web del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che offre informazioni e servizi integrati a lavoratori e datori di lavoro. Per accedere al servizio occorre disporre delle credenziali SPID.

11) BONUS OCCUPAZIONALE PER LE IMPRESE

Per favorire le assunzioni, la Garanzia Giovani prevede anche delle agevolazioni economiche per le imprese che assumono i giovani iscritti. Si tratta degll’incentivo Occupazione Giovani. La misura consiste in uno sgravio fiscale per gli inserimenti effettuati mediante contratto a tempo indeterminato, anche a scopo somministrazione, e di apprendistato. Il bonus è erogato dall’Inps e ha una durata massima di 12 mesi.

GARANZIA GIOVANI ACCEDI: COME FARE DOMANDA

Se hai i requisiti richiesti e rientri nei destinatari della Garanzia Giovani 2021 devi prima di tutto registrarti online sul portale web dell’Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro – ANPAL, per aderire poi al programma, compilando l’apposito form raggiungibile da questa pagina, cliccando su ‘ADERISCI’.

Procedi in questo modo:

– compila il modulo online per registrarti a MyANPAL, l’area riservata del portale ANPAL, cliccando su ‘Cittadino’ e inserendo i tuoi dati anagrafici e le informazioni richieste;
– attendi di ricevere all’indirizzo e-mail che hai indicato in fase di registrazione il messaggio di posta elettronica inviato in automatico dal sistema, che contiene le tue credenziali di accesso (nome utente e password);
– accedi all’area MyANPAL utilizzando le credenziali che hai ricevuto, e aderisci a Garanzia Giovani 2021, seguendo le indicazioni dell’apposita GUIDA (Pdf 1,14Mb) ANPAL Garanzia Giovani;
– clicca su ‘Adesioni’ e seleziona la Regione o Provincia autonoma che preferisci per accedere alle opportunità offerte dal programma.

A questo punto, un referente regionale provvede a comunicarti, entro 60 giorni, il Servizio per l’impiego (Centro per l’impiego, Agenzia per il lavoro o altro ente accreditato) di riferimento per individuare il percorso da seguire e per stipulare il Patto di Servizio. Una volta sottoscritto quest’ultimo, lo sportello di riferimento ha 4 mesi di tempo per proporti un’opportunità di lavoro o formazione valida, in linea con il tuo profilo.

Ti segnaliamo che se hai effettuato la registrazione prima del 2 febbraio 2018 al portale web Cliclavoro, o sei già registrato al sito web ANPAL, non devi registrarti di nuovo. Puoi effettuare direttamente l’accesso all’area personale utilizzando username e password che possiedi.

Ti ricordiamo che è possibile aderire a Garanzia Giovani anche attraverso i portali web regionali dedicati al programma, raggiungibili da questa pagina, o rivolgendoti direttamente ai Servizi per l’impiego preposti. Attraverso questa applicazione puoi trovare lo sportello più vicino a cui rivolgerti per chiedere informazioni e/o registrarti.

GARANZIA GIOVANI PER AZIENDE

I datori di lavoro interessati ad offrire posti di lavoro e stage, e ad accedere alle agevolazioni e ai bonus previsti da Garanzia Giovani, possono registrarsi online attraverso questa pagina.

PARTNER GARANZIA GIOVANI

Il programma Garanzia Giovani si avvale della partnership di associazioni e gruppi imprenditoriali. Sono partner dell’iniziativa Confindustria, Finmeccanica, C.I.A., A.G.I.A., Confartigianato, Confesercenti, CNA, Casartigiani, Confcommercio, ABI, ANIA, Unipol, Alleanza delle cooperative italiane, Assolavoro, Retelavoro, Farmindustria, CONFAPI, Confprofessioni, ADEPP, CONI, Federlegnoarredo, Progetto Policoro e Iren.

DOCUMENTI E INFORMAZIONI UTILI

Per maggiori informazioni mettiamo a disposizione al seguente documentazione:
– Raccomandazione europea del 30 ottobre 2020;
– Piano italiano di attuazione della Garanzia per i Giovani;
– Sintesi del Piano;
– Raccomandazione europea del 22 aprile 2013.

Ti invitiamo anche a consultare il sito web dedicato al piano Garanzia Giovani, sul quale sono disponibili approfondimenti, una sezione FAQ con le risposte alle domande frequenti e un’area riservata alle opportunità di impiego.

PORTALI WEB REGIONALI

Ti suggeriamo, inoltre, di visitare anche i portali web regionali riservati al progetto, che elenchiamo di seguito con i link diretti per accedere:

– Garanzia Giovani Abruzzo;
– Garanzia Giovani Liguria;
– Garanzia Giovani Sicilia;
– Garanzia Giovani Basilicata;
– Garanzia Giovani Lombardia;
– Garanzia Giovani Toscana;
– Garanzia Giovani Calabria;
– Garanzia Giovani Marche;
– Garanzia Giovani Umbria;
– Garanzia Giovani Campania;
– Garanzia Giovani Molise;
– Garanzia Giovani Valle d’Aosta;
– Garanzia Giovani Emilia Romagna;
– Garanzia Giovani Piemonte;
– Garanzia Giovani Veneto;
– Garanzia Giovani Friuli Venezia Giulia;
– Garanzia Giovani Puglia;
– Garanzia Giovani Lazio;
– Garanzia Giovani Sardegna;
– Garanzia Giovani Provincia Autonoma Trento.

 

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Ti consigliamo di scoprire anche gli Incentivi assunzioni giovani e disoccupati IO Lavoro e il Bonus lavoro giovani. Per conoscere tutte le agevolazioni per le assunzioni disponibili puoi visitare questa pagina.

 

 

Tatuaggio e Piercing

Il corso per diventare un tatuatore e piercer qualificato

Il corso  per Operatore tatuaggio e piercing ti consente di acquisire tutte le competenze teorico-pratiche per lavorare come tatuatore ed esperto dipiercing.

Il Corso viene realizzato seguendo le linee guida regionali e le indicazioni dei Regolamenti Comunitari per le attività di Tatuaggio e Piercing, Estetista ed Acconciatore, recentemente recepiti della Regione Campania e da poche altre regioni italiane.

Difatti, non tutte le regioni d’Italia, si sono attivate per questo corso professionale che, invece, può essere regolarmente seguito in Regione Campania, dando la possibilità, sia di esercitare liberamente la professione, sia di aprire un centro per l’esecuzione di tatuaggi e piercing, in tutto il territorio italiano.

La qualifica professionale di Operatore Tatuaggio e piercing è l’unica qualifica che ti abilita anche all’esecuzione del trucco semipermanente.

Dopo il corso potrai avviare una tua attività autonoma o lavorare come dipendente per centri di tatuaggi specializzati o presso centri di estetica.


Il Corso dura 6/8 mesi.

È previsto un esame finale con il conseguimento di una Qualifica Professionale riconosciuta dalla Regione Campania. La qualifica è valida ai sensi della legge 845/78 ed è valida in Italia e Europa.


Scopri di più sul Corso di Operatore tatuaggio e piercing


imgarticle_operatoretatuaggio_piercing_2Cosa fa un Operatore Tatuaggio e Piercing

L’Operatore Tatuaggio e Piercing è il professionista della decorazione del corpo.

Attraverso disegni, simboli, lettere o altri elementi abbellisce la pelle seguendo i desideri e le indicazioni del cliente.

Il corso insegna anche ad effettuare il piercing per modificare l’aspetto estetico delle personeattraverso l’inserimento di anelli e/o metalli di varie forme.

Dove lavora  un Operatore tatuaggio e piercing

Il Tatuatore svolge la propria professione come lavoratore autonomo, avviando e gestendo in proprio uno studio, o come dipendente presso centri di tatuaggi specializzati o presso centri di estetica.


Competenze professionali di un Operatore tatuaggio e piercing

L’Operatore di tatuaggio e piercing deve possedere oltre ad una buona manualità ed un’adeguata capacità artistica specifica nell’ambito del disegno e della decorazione, anche una conoscenza approfondita degli strumenti tecnici usati per realizzare tatuaggi e piercing. La conoscenza dei rischi sanitari collegati al proprio lavoro è fondamentale per evitare i pericoli collegati alle varie malattie infettive. Infine il percorso aiuta a sviluppare le capacità relazionali necessarie alla gestione dei rapporti con i clienti.

Ecco nel dettaglio le competenze richieste a un Operatore tatuaggio e piercing

 

Competenze di base

– Storia del tatuaggio
– Storia del piercing
– Elementi di dermatologia
– Igiene e profilassi
– Elementi di allergologia e infettivologia
– Metodi di sterilizzazione
– Malattie infettive
– Elementi di diritto di lavoro
– Cenni sul sistema fiscale e contributivo
– Tipologie contrattuali

 

Competenze tecnico-professionale

– Tecniche di body art, esecuzione del disegno tecnico ed artistico
– L’esecuzione del tatuaggio: precauzioni igieniche, tecniche di tr attamento del tatuaggio pre e post-applicazione
– L’esecuzione del tatuaggio artistico corporeo
– Chimica delle sostanze e degli inchiostri impiegati nei tatuaggi
– Composizione dei prodotti e dei colori usati per il decoro permanente
– Materiali da impuntura e da decoro
– L’esecuzione del trucco semipermanente: cos’è il cosmetico permanente, la differenza tra i tatuaggi ed i cosmetici permanenti
– Come disegnare le sopracciglia e soddisfare la cliente
– Tenuta del colore: durata, variazione, e migrazione
– L’esecuzione del piercing precauzioni igieniche, tecniche di trattamento del piercing pre e post-applicazione
– Materiali e strumenti da perforazione e da decoro
– Sedi anatomiche di applicazione del piercing

Competenze trasversali

– Cogliere i contenuti dei messaggi verbali e non verbali
– Sapersi relazionare con il cliente
– Interpretare i bisogni del cliente
– Saper ascoltare
– Utilizzare la comunicazione in modo appropriato

 

 

 

imgarticle_operatoretatuaggio_piercing_3Cosa imparerai durante il Corso di Operatore tatuaggio e piercing

Il nostro corso ti aiuta ad acquisire tutte le conoscenze teoriche e pratiche per diventare un esperto tatuatore e piercer. Alla fine del corso realizzerai in condizioni di sicurezza e igiene, tatuaggi di ogni forma e dimensione, piercing e altre decorazioni. Imparerai, inoltre, le norme fondamentali per gestire in autonomia la tua attività economica e svilupperai la capacità di stabilire rapporti corretti con i tuoi clienti.

Requisiti d’ingresso

Per iscriversi al Corso di Operatore tatuaggio e piercing sono richiesti questi requisiti:

  • Compimento del 16° anno d’età
  • Assolvimento dell’Obbligo Scolastico
  • Licenza media e/o autocertificazione del titolo di studio (fotocopia)
  • Carta d’identità
  • Codice Fiscale

 

Amo molto i tatuaggi ma non avevo mai pensato di far diventare questa passione la mia professione. Ho seguito il corso e ora sto iniziando a fare le mie prime esperienze da tatuatore. Gianni.

 


 

Chiedi informazioni sul prossimo Corso di Operatore tatuaggio e piercing

Se hai bisogno di ulteriori informazioni sul nostro corso,  telefona allo 081 9211317

Potrai conoscere ulteriori dettagli o fissare un incontro con un responsabile di Centro di Formazione.

 

 

Qualifica valida in Europa

I nostri Corsi Regionali prevedono il conseguimento di una Qualifica Professionale valida in Italia e in tutti i paesi della Comunità Europea

 

Docenti qualificati

I nostri docenti provengono dal mondo del lavoro e trasferiscono ai corsisti competenze teoriche e pratiche spendibili da subito.

 

Punteggio nei concorsi

I nostri Corsi Regionali sono validi come titolo di studio e permettono di ottenere punteggio (1/2 punti) in tutti i concorsi pubblici.

 

 

 

 

Acconciatore

L’obiettivo del corso di formazione professionale  per Acconciatore dipendente (ex parrucchiere uomo / donna) è quello di fornire al discente  sia conoscenze culturali di base, sia conoscenze di base tecnico professionali necessarie per conoscere, mantenere, modificare, migliorare l’aspetto estetico dei capelli sulla base delle corrette norme di sicurezza ed igiene e sapersi rapportare con i clienti.

Al termine del primo anno del corso di formazione professionale di acconciatore uomo – donna (ex parrucchiere) l’allievo/a sarà in grado di:

  • utilizzare la lingua italiana in modo appropriato;
  • conoscere gli elementi di base di anatomia, dermatologia e chimica per un corretto uso dei prodotti da parrucchiere;
  • utilizzare corretti stili comunicativi per la gestione delle relazioni interpersonali;
  • norme di base della sicurezza ed igiene del posto di lavoro.

Al termine del secondo anno del percorso formativo l’allievo sarà in grado di:

  • colloquiare in modo elementare ma corretto con un cliente straniero;
  • possedere le conoscenze per leggere le indicazioni contenute sulle etichette dei prodotti;
  • utilizzare tutte le norme di igiene e profilassi presenti nel salone;
  • assumere un ruolo consulenziale nei confronti del cliente attraverso il riconoscimento puntuale delle sue esigenze e la proposta di adeguate soluzioni da parrucchiere;
  • possedere le basi per predisporre e utilizzare i prodotti adeguati per i lavori tecnici;
  • possedere le nozioni di base per poter effettuare il servizio di taglio in base alle esigenze della clientela;
  • gestire in modo corretto i documenti fiscali in salone.
 
INCLUSO:  Kit prodotti + ....

Il corso di formazione professionale di Acconciatore dipendente (ex Parrucchiere uomo – donna) è riconosciuto ai sensi della legge 845/78 art. 14 e valido a livello nazionale ed europeo.

POLO UNIVERSITA' ECAMPUS

La nostra scuola è polo di studio Ecampus, con 5 TOL (tutor on-line). La nostra segreteria universitaria con il suo organico gestisce le  immatricolazioni universitarie, le prevalutazioni per le iscrizioni, l'erogazione del materiale di studio e gli esami universitari.

Le nostre sedi :

062
Centro Formazione Professionale C.S.P.
Via Marco Nonio Balbo 48 - 84014 Nocera Inferiore
P.zza Luigi Guerritore,15 - 84014 Nocera Inferiore
Salerno
 
 
 
 
062 B
Centro Formazione Professionale C.S.P.
Via Lungomare, 48 - fraz. Capitello - 84050 - Ispani
Salerno
062 C
Centro Formazione Professionale C.S.P.
Via Carceri, 2 - 83040 - Chiusano di San Domenico
Avellino
062 D
Centro Formazione Professionale C.S.P.
Via Sicilia, 67 - 85100 - Potenza
Potenza
 
 
 
 
062 F
Centro Formazione Professionale C.S.P.
Via Fornaciai, 29/B - 40129 - Bologna
Bologna
062 G
Centro Formazione Professionale C.S.P.
Via Roma VI traversa, 65 - 81030 - Teverola
Caserta
 
 

 

L'università eCampus dà valore al tuo tempo

L’Università eCampus ti permette di conciliare lo studio online con i tuoi impegni professionali e personali senza rinunciare a una preparazione eccellente.

All’Università eCampus:

  • Segui le lezioni online quando e dove vuoi
  • Hai un tutor personale
  • Puoi contattare i docenti in ogni momento
  • Ti sposti solo per gli esami e la tesi
  • Esami in tutto il territorio Nazionale.
  • Prima di ogni esame partecipi a una full immersion di ripasso  con i professori
  • Non devi sostenere test d’ammissione
  • Le segreterie sono online, operative 24  ore su 24

L'offerta formativa

Clicca sulle facoltà per scoprire tutti i corsi di laurea

 
 

Vuoi saperne di più?

Contatta i nostri uffici al 0813798125 oppure manda una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  e richiedi un appuntamento,
troverai un tutor a tua disposizione con cui costruire la tua carriera universitaria.

CERTIFICAZIONE ECDL

Oggi non si può prescindere, sia nella scuola che nel mondo del lavoro, dal saper usare in modo appropriato il PC, i dispositivi mobili e il web. Molti credono di saperli usare, ma in effetti hanno solo una conoscenza superficiale di cioò che veramente serve. 

Le tecnologie digitali sono sempre più diffuse e rendono tutto più veloce.

Secondo gli studi effettuati dalla Commissione Europea, 9 posti di lavoro su 10 richiedono oggi competenze d'uso di queste tecnologie, almeno a livello basilare. 

Che cos'è ECDL?

La Patente Europea del Computer (ECDL), introdotta nel nostro paese dal 1997, ha avuto un grande successo, sia come strumento per introdurre le competenze digitali in ambito scolastico, sia come strumento di riconoscimento di competenze utili per il mondo del lavoro, in particolare nella pubblica amministrazione. In quindici anni, in Italia sono stati emessi oltre quasi 2.000.000 di diplomi ECDL e sono 2.876 i test center, centri per la formazione e per il rilascio della certificazione, presenti sul nostro territorio.


AICA - Associazione Italiana per l'Informatica e il Calcolo Automatico è l’ente che, facendo parte dell’organismo internazionale ECDL Foundation, è garante per l’Italia del programma ECDL, lo gestisce fin dalla sua nascita, accredita i test center, approva i materiali formativi digitali e cartacei dedicati al programma da editori e altri soggetti.

ECDL rappresenta a livello nazionale e internazionale lo standard riconosciuto per la computer literacy. 

 

Lo scenario digitale a livello mondiale è in profonda ristrutturazione. La straordinaria diffusione di dispositivi mobili, la possibilità di utilizzare applicazioni remote e di memorizzare anche i propri dati in rete, l'uso “sociale” delle tecnologie hanno modificato le connotazioni dei principali attori del mercato e il loro modo di competere.

In questo grande cambiamento il CEPIS (Council of European Professional Informatics Societies), a livello europeo, e le associazioni come AICA, a livello nazionale, che sono fra gli osservatori più attenti delle evoluzioni tecnologiche e del loro impatto sulla società, assumono un ruolo molto importante, supportando l'intera società nella comprensione e nell'adozione “saggia” delle tecnologie informatiche.

La Fondazione ECDL si pone l'obiettivo di favorire un uso competente delle tecnologie informatiche in tutto il mondo, rafforzando gli individui, le organizzazioni e l'intera società attraverso la diffusione di programmi di certificazione di alto valore. Nel decennio scorso, l'oggetto principale di questo compito poteva abbastanza facilmente essere identificato nella conoscenza e nella capacità d'uso delle principali applicazioni d'ufficio (elaborazione testi, fogli elettronici, presentazioni ecc.).

Le competenze digitali del futuro saranno sempre più variegate e flessibili di quelle attuali, riguarderanno la capacità di usare anche applicazioni semplici in modo disinvolto.

La società moderna ci conduce necessariamente all'apprendimento continuo e del lavoro che, proprio grazie alle tecnologie mobili, non conosce più limiti precisi di spazio e di tempo. Anche le normative comunitarie e nazionali hanno recepito queste mutazioni. Il Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF) è il riferimento per il mutuo riconoscimento delle competenze nell’area comunitaria e il Governo italiano ha recentemente definito le regole del sistema nazionale della certificazione di competenze, tra cui quelle digitali. L’Agenda Digitale, sostenuta dalla Commissione Europea, è una delle iniziative faro della strategia Horizon 2020 e punta ad avvalersi delle tecnologie digitali per favorire innovazione, imprenditorialità, sviluppo economico e integrazione sociale.

Il percorso delle competenze digitali

Con la crescita del livello di abilità, si procede lungo un percorso che parte dalla inclusione digitale fino a raggiungere la totale padronanza digitale. Questo è il percorso delle competenze digitali. Qualunque sia il punto di inizio su questo percorso, ECDL porta più lontano.

Le caratteristiche uniche di ECDL

  • Valore internazionale garantito dall'uniformità di:
    • Syllabus (competenze richieste)
    • Question and Test Base (prove d'esame)
    • Qualità
  • Indipendenza: gli esami sono disponibili su piattaforme tecnologiche sia proprietarie che open.
  • Concretezza e completezza dei contenuti sistematicamente allineati all'evoluzione tecnologica e alle esigenze del mondo del lavoro.
  • Accessibilità "senza barriere" e con particolare attenzione alle fasce svantaggiate.
  • Network: modello adottato in tutta Europa e nel mondo da organizzazioni no profit e a vocazione socialmente responsabile.
  • Condivise dalle istituzioni di tutto il mondo.

IO CLICCO SICURO con ECDL puoi!

Tutti gli studenti della scuola Secondaria di II grado possono prepararsi e sostenere gratuitamente il modulo IT Security di ECDL, la Patente Europea del Computer, che ti dà crediti formativi a scuola e all’università e facilita il tuo inserimento nel mondo del lavoro.
 
Le tecnologie informatiche sono utilizzate da un numero sempre crescente di persone: garantire la sicurezza dei propri dati diventa sempre più importante. 
 
Con IT-Security impari a proteggere te stesso, la tua identità on line e i tuoi dati. 
 
Iocliccosicuro è un’iniziativa di AICA e di ioStudio - la Carta dello Studente, che ti permette di: 
-sostenere gratuitamente il modulo IT-Security di ECDL 
-prepararti on line all’esame, accedendo gratuitamente alla piattaforma www.micertificoecdl.it
Se hai IoStudio - la Carta dello Studente, puoi sfruttare questa opportunità, dal sito IoStudio la carta dello studente
 
Fai login, seleziona tra le offerte la categoria “Corsi di Informatica” e visita il dettaglio della convenzione “iocliccosicuro - con ECDL puoi”.
 
APPROFITTA DI QUESTA OPPORTUNITÀ!

Segui questi passaggi:

  1. Se non l’hai già fatto, ricordati di attivare il tuo account sul Portale dello Studente cliccando su PRIMO ACCESSO” 
  2. Fai login con la tua Utenza e Password e seleziona tra le offerte la categoria “Corsi di Informatica”. 
  3. Scegli il progetto “iocliccosicuro - con ECDL puoi”.
  4. Clicca sul pulsante VAI. Compila il form e segui le istruzioni per prepararti su micertificoecdl.it
  5. Preparati sulla piattaforma di formazione online www.micertificoecdl.it Da quando ti registri qui, hai 12 mesi per studiare e, quando ti sentirai pronto, sostenere l’esame. 
  6. Scegli la Sede d’Esame (Test center) più vicina a te
  7. Sostieni l’esame: superandolo otterrai ECDL Profile, l’attestazione che comprova le tue competenze.

Ricordati che, se vorrai completare il percorso di certificazione ECDL, potrai trasferire l’esame IT-Security già superato sulla Skills CardNUOVA ECDL.

Per sapere di più sulla certificazione ECDL, la Patente Europea del Computer, che ti dà Crediti Formativi Scolastici, guarda il video o visita il sito.

 
Superare l’esame IT Security è un passo importante nel percorso di crescitaformazione certificazione delle tue competenze informatiche, indispensabili per essere a pieno titolo un cittadino del mondo digitale.
 

 

ATTIVA L’OFFERTA DALLA PAGINA DEL PORTALE MIUR     VAI    

FORMAZIONE PROFESSIONALE

In Italia, l'istruzione è obbligatoria fino ai sedici anni (Leg ge n. 296/2006, art.1, co. 622) e si completa con il "diritto-dovere" all'istruzione e alla formazione (Decreto Legislativo n. 76/2005 ) finalizzato a consentire il conseguimento di un titolo di studio di istruzione  secondaria superiore o di una qualifica professionale di durata almeno triennale entro il diciottesimo anno di età.

Al termine della scuola secondaria di primo grado, i ragazzi possono scegliere di proseguire gli studi in un percorso dell'istruzione secondaria di secondo grado (articolato in licei, istituti tecnici e istituti professionali) o nel sistema di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP), di competenza regionale, che rilascia una qualifica triennale o un diploma quadriennale.

I percorsi di IeFP possono essere svolti presso i centri di formazione professionale accreditati dalle Regioni (CFP) oppure, laddove previsto, presso gli Istituti Professionali di Stato in regime di sussidiarietà.

Per accedere agli studi universitari o ai percorsi ITS, i ragazzi in possesso del diploma di IeFP possono svolgere un corso integrativo di durata annuale per il conseguimento del diploma di maturità professionale.

Le azioni formative realizzate nell'ambito di tali percorsi sono oggetto di un rapporto annuale di monitoraggio a cura del Ministero del Lavoro con il supporto di Isfol (Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori).

La Formazione Professionale sta assumendo sempre più un'importanza strategica nel mercato del lavoro. Essa da un lato viene incontro ai fabbisogni formativi espressi dalle aziende e dall'altro risponde alle esigenze dei giovani di acquisire competenze e dei lavoratori di mantenersi aggiornati ai continui cambiamenti del mercato.

Noi forniamo ai nostri allievi gli strumenti per poter investire su se stessi e strutturare adeguatamente il proprio futuro. A tal proposito il Centro di Formazione Professionale C.S.P.  offre una vasta scelta di percorsi formativi, adatti sia al professionista che vuole perfezionare e certificare le proprie conoscenze, competenze e capacità del proprio mestiere; sia al ragazzo che è alla ricerca di un percorso alternativo per avere nuove opportunità di inserimento nel mondo del lavoro.  

 

Il Centro di Formazione Professionale C.S.P è un è un ente di formazione professionale Accreditato dalla Regione Campania - Aut. n. XXX con D.G.R. n. XXX del XX/XX/XXXX, per quanto concerne i corsi di formazione professionale Finanziati con Fondi pubblici o Autofinanziati  con retta a carico dei singoli utenti e delle Aziende.

 

L'attività del  Centro di Formazione Professionale C.S.P non si rivolge solo ai lavoratori ed alle aziende ma anche ai giovani nel fornire loro la possibilità di recuperare gli anni scolastici, acquisire qualifiche professionali per avere così una marcia in più nel mondo del lavoro.

 

Al fine di agevolare la scelta dei numerosi corsi offerti dal Centro di Formazione Professionale C.S.P   si è scelto di divederli in SETTORI DI APPARTENENZA.

A LATO SONO ELENCATI I VARI SETTORI DI FORMAZIONE

 

L’elenco dei corsi sono in continuo aggiornamento cercando di rispondere al meglio alle esigenze lavorative e professionali.


I corsi possono essere svolti sia in aula siao in modalità FAD (e-learning) grazie anche al supporto di partner professionali che ci affiancano nella nostra mission formativa.

 

A CHI CI RIVOLGIAMO

 

  • Giovani tra i 14 ed i 18 anni (obbligo di istruzione)
  • Giovani ed adulti disoccupati o in cerca di prima occupazione con più di 18 anni e che abbiano terminato il primo ciclo di istruzione
  • Persone già occupate, sia giovani (apprendisti o contratto di formazione lavoro) sia adulti
  • Diversamente abili o persone con problemi di inserimento sociale
  • Studenti della scuola secondaria di primo grado e secondo grado attraverso specifici progetti
  • Donne e stranieri extracomunitari attraverso specifiche direttive

 

Gli attestati di formazione professionale ed, in particolare modo, dei corsi regionali autorizzati e riconosciuti dalle regioni ai sensi della Legge 845/78, portano numerosi vantaggi.

Il primo, in assoluto, risiede nel conseguimento di una specializzazione professionale superiore finalizzata all’inserimento lavorativo qualificato e se questo non bastasse ecco gli altri più rilevanti:

  • Costituiscono titolo per l'ammissione ai pubblici concorsi, con relativo punteggio ed hanno validità europea.
  • Hanno validità per concorsi per  FORZE ARMATE E DI POLIZIA, ATA, SCUOLA, ENTI STATALI E LOCALI ecc..;
  • Si ottiene un attestato di qualifica regionale riconosciuto anche per concorsi privati;
  • Danno la possibilità per i lavoratori di usufruire di 150 ore di diritto allo studio come permesso retribuito;
  • Qualifica immediata presso i Centri dell'Impiego su tutto il territorio nazionale;
  • Titolo e requisito obbligatorio per essere assunti in strutture private;
  • Sono composti da materie rispondenti alle attuali esigenze del mercato occupazionale.

I PRINCIPALI CORSI REGIONALI:

  • REC - Requisito professionale per il commercio
  • OSA - Operatore Socio Assistenziale
  • OSS – Operatore Socio Assistenziale
  • Operatore dell'infanzia
  • Esperto CAD/DAM
  • Operatore Computer
  • RAC - Ruolo di Agenti e Rappresentanti di Commercio
  • Corso di Impiantista-Termoidraulico
  • Ecc…

I TITOLI RILASCIATI

I corsi di formazione professionale rilasciano le seguenti certificazioni

  • Attestato di frequenza (anche con profitto)
  • Attestato di qualifica
  • Attestato di specializzazione
  • Patente di mestiere
  • Abilitazione professionale